Banner
 
14/06/2011 Pensieri e parole
I giovani (e gli) imprenditori

Dall’ambito del convegno dei giovani imprenditori di Confindustria a Santa Margherita Ligure, sabato scorso, sono pervenuti qualche indicazione, come quella del Ministro Tremonti che ha auspicato una riduzione del ricorso eccessivo all’uso del tempo determinato, e più di qualche segnale di preoccupazione. Per esempio quello lanciato dal direttore generale di Banca d’Italia, Fabrizio Saccomani, che ha sottolineato i troppo bassi salari d’ingresso dei giovani al mondo del lavoro e ha incitato agli sgravi fiscali.

Il dato allarmante - di cui spesso nel nostro blog e qui nel convegno ricordato dal presidente di Confindustria Emma Marcegaglia - è quello dei 2 milioni di lavoratori che non studiano e non lavorano oltre alla più alta disoccupazione femminile rispetto a quella di altri paesi. E il confronto con altri paesi in molti interventi è riverberato come l’indice del lento risalire la china del Sistema Paese: troppo faticoso l’ingresso dei giovani italiani nel mondo del lavoro rispetto all’estero.

Sempre in questi giorni una riflessione preoccupata aveva suscitato il dato del ridotto ingresso dei nostri giovani negli albi professionali (in specie quello di ingegneri e architetti): tra il 2006 e il 2010 sono stati persi 35mila candidati (il 20%). La scarsa adesione, come evidente, si deve alla difficoltà della partenza. Ed è anche questa la prova di un abbrivo troppo oneroso e incerto per i nuovi occupati.

E pure le stime della denatalità (che ci dicono tra l’altro che il trend negativo sarà ancor più evidente tra 20 anni con una riduzione di 1,2 milioni della fascia 15/34 anni) che lascerebbero presagire scenari meno competitivi finiscono per risultare una prova evidente di un immobilismo che è quasi collasso. Sul “che fare?” le pagine bianche sono pronte per essere impressionate di spunti. E il nostro blog vorrebbe essere una raccolta di spunti positivi e alternativi a questo rischio d’impasse.

Menu inferiore
 
Footer
© Federcasse Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo Casse Rurali ed Artigiane
Via Lucrezia Romana 41/47 - 00178 Roma
Realizzato da Iccrea Banca